Disturbo borderline di personalità

I criteri diagnostici del Disturbo Borderline di Personalità

disturbo personalitàCriteri diagnostici

Un tratto pervasivo di instabilità nelle relazioni interpersonali, immagine di sè ed affetti ed una marcata impulsività che iniziano nella prima infanzia e si presentano in una varietà di contesti. La diagnosi va effettuata da un esperto; le informazioni qui di seguito fornite non servono a formulare quindi una diagnosi.

La patologia borderline è connotata da una serie di sintomi, tra i quali: (altro…)

Il BPD: un disturbo egosintonico

Il disturbo borderline di personalità è una delle più complesse e controverse entità diagnostiche. In alcuni contesti psichiatrici addirittura ancora non viene pienamente riconosciuto come un disturbo a se stante, specifico, tant’è che da più di mezzo secolo la diagnosi di “borderline” è considerata il “cestino dei rifiuti psichiatrico”.
Il problema principale è che, come ogni altro disturbo di personalità, anche il disturbo borderline è egosintonico, ovvero la persona non (altro…)

Trattamento dei disturbi delle personalità

Il trattamento dei disturbi della personalità richiede molto tempo. I tratti di personalità, i meccanismi di difesa, le convinzioni e gli schemi di comportamento abnormi che richiedono molti anni per instaurarsi, allo stesso modo si modificano molto lentamente. I cambiamenti si verificano secondo una sequenza prevedibile e per facilitarli sono necessarie diverse modalità di trattamento. (altro…)

Nuclei del disturbo borderline di personalità

disturbo borderline personalitaPremessa

L’articolo di Peter Fonagy “Attaccamento, sviluppo del Sé e sua patologia nei disturbi di personalità” apre prospettive cliniche e di ricerca che meritano discussione ed approfondimenti. E’ possibile, ad esempio, ipotizzare che il nucleo del Disturbo Borderline di Personalità, esplorato da punti di vista ritenuti opposti come quelli delle teorie del conflitto (ad esempio quella di Kernberg) e delle teorie del deficit (come quella di Kohut, e anche quella cognitivo-comportamentale della Linehan), possa essere ricondotto, forse (altro…)