Disturbi della personalità

Disturbi della personalitàLa personalità è stata definita in molti modi, ma si può dire che sia l’insieme delle caratteristiche psicologiche profonde (o tratti stabili), in gran parte inconsapevoli che rappresentano le modalità con cui ciascun individuo risponde, interagisce, percepisce e pensa, espressione, pertanto, della vita psichica e del comportamento. Semplificando si può dire che la personalità è il modo stabile di rapportarsi con gli altri e con il mondo che ciascuno si è costruito, con le proprie esperienze ed a partire dal proprio temperamento innato. Il temperamento è infatti la disposizione affettiva, caratteristica innata dell’individuo (e pertanto con un forte substrato biologico), che predispone all’esperienza. I tratti che compongono la personalità rappresentano le caratteristiche del proprio stile di rapporto con gli altri: così esistono, ad esempio, tratti di personalità dipendenti dagli altri, piuttosto che caratterizzarti da sospettosità, o da seduzione, oppure dall’amor proprio. Questi tratti, nella normalità, sono caratterizzati da una certa flessibilità a fronte delle diverse circostanze in cui l’individuo si trova: così in alcuni momenti sarà utile essere più dipendenti o passivi del solito, mentre in altri sarà più funzionale essere seducenti. L’insieme del temperamento, della personalità e dei tratti plasmati e modificati per mezzo dell’esperienza contraddistinguono il carattere.

DEFINIZIONE, DESCRIZIONE E CLASSIFICAZIONE DEI DISTURBI DELLA PERSONALITA’

Un Disturbo di Personalità è un modello di esperienza interiore e di comportamento che devia marcatamente rispetto alle aspettative della cultura dell’individuo; è pervasivo e inflessibile, esordisce nell’adolescenza o nella prima età adulta, è stabile nel tempo, e determina disagio o menomazione (definizione secondo il DSM IV). I Disturbi di Personalità sono raccolti in tre gruppi in base ad analogie descrittive:

Il gruppo A include i Disturbi di Personalità – Paranoide, – Schizoide – Schizotipico Gli individui con questi disturbi spesso appaiono strani o eccentrici.

Il gruppo B include i Disturbi di Personalità: – Antisociale – Borderline – Istrionico – Narcisistico Gli individui con questi disturbi spesso appaiono amplificativi, emotivi e imprevedibili.

Il gruppo C include i Disturbi di Personalità: – Evitante – Dipendente – Ossessivo-Compulsivo Gli individui con questi disturbi appaiono spesso ansiosi o paurosi. Le persone affette da patologie di questo tipo presentano frequentemente una concomitanza di Disturbi di Personalità appartenenti a gruppi diversi; il disturbo che maggiormente racchiude corredi sintomatologici comuni a molti di essi è il disturbo borderline di personalità.

I Disturbi di Personalità non sono caratterizzati da specifici sintomi o sindromi, come ad esempio il disturbo ossessivo-compulsivo, la depressione o gli attacchi di panico, ma dalla presenza esasperata e rigida di alcune caratteristiche di personalità. Essi sono pertanto caratterizzati dalla rigidità e dalla presentazione inflessibile dei tratti che compongono la personalità e che rappresentano le caratteristiche del proprio stile di rapporto con gli altri. Ad esempio, alcune persone tendono sempre a presentarsi in modo seducente indipendentemente dalla situazione nella quale si trovano, rendendo così difficile gestire la situazione; altre persone, invece, tendono ad essere sempre talmente dipendenti dagli altri che non riescono a prendere autonomamente proprie decisioni. Anche l’incostanza dei comportamenti, degli atteggiamenti della propria vita e nelle relazioni in generale può caratterizzare un disturbo della personalità e nello specifico uno di quelli attualmente più studiati, il disturbo borderline di personalità (BPD). Solitamente tali tratti diventano così consueti e stabili che le persone stesse non si rendono conto di mettere in atto comportamenti rigidi o inadeguati da cui derivano le reazioni negative degli altri nei loro confronti, ma si sentono sempre le vittime della situazione, alimentando, così facendo, la problematicità del proprio disturbo. Per tale ragione essi sono spesso disturbi egosintonici, vale a dire in cui il soggetto non percepisce l’origine patologica della sua sofferenza.

ORIGINE E CAUSE: LE ESPERIENZE TRAUMATICHE

La presenza di Disturbi di Personalità in persone che hanno subito esperienze traumatiche o stressanti è molto frequente. E’ difficile capire esattamente in quale modo si origini un determinato Disturbo di Personalità in funzione di determinate esperienze. Infatti, sembra probabile che i Disturbi di Personalità siano il risultato dell’interazione fra diversi fattori: 1. componente biologica che prevede caratteristiche temperamentali geneticamente determinate; 2. componente ambientale che prevede la crescita in condizioni familiari e sociali disagevoli, disfunzionale, devianti o francamente patologiche e/o la presenza di esperienze traumatiche; 3. componente psichica derivante dal grado di accettabilità sociale delle proprie caratteristiche temperamentali e conseguenza che queste ultime generano a livello delle interazioni sociali. Secondo Paris (1996), “I fattori biologici determinerebbero la forma specifica che prenderà la patologia della personalità. I fattori psicologici e quelli sociali avrebbero un effetto meno specifico nel determinare se una determinata vulnerabilità porterà ad un disturbo conclamato”. Il legame fra esperienze traumatiche e Disturbi di Personalità non si esaurisce nel punto 2), ovvero nella presenza di esperienze traumatiche o disagevoli che contribuiscono allo sviluppo del Disturbo di Personalità, ma con ogni probabilità le caratteristiche disturbate di personalità: – influenzano il significato attuale e successivo delle passate esperienze traumatiche; – influenzano il decorso o l’espressione dei disturbi post-traumatici; – aumentano la vulnerabilità di una persona a sviluppare disturbi post-traumatici; – contribuiscono al mantenimento di disturbi post-traumatici; Alcuni dei Disturbi di Personalità più frequentemente associati ad esperienze traumatiche o stressanti sembrano essere i seguenti: Disturbo Borderline di Personalità Disturbo Antisociale di Personalità Disturbo Istrionico di Personalità Disturbo Evitante di Personalità Disturbo Dipendente di Personalità

________________________________________

Copyright © 2006 Normalarea.com

Website Pin Facebook Twitter Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google StumbleUpon Premium Responsive

Comments

Comments are closed